La cucina e il cuoco


La cucina e il cuoco

La cucina di un ristorante è come la piazza di un paese quando c’è la festa del santo patrono.

Inconfondibili suoni, odori, colori e sapori si mescolano alle coreografie dei piatti, agli ordini dello chef verso la brigata, al rigoroso silenzio quando ci si concentra sull’uscita delle portate.
Tutto questo diventa la sua colonna sonora, come la piazza prende voce con l’arrivo della gente che la arricchisce di nuovi suoni, immagini, racconti e commenti che ne fanno leggenda metropolitana.

Non ci sono ruoli secondari o principali, ma pennellate di colore sapientemente posate su una tela che ogni giorno prende “vita nuova” attraverso la fantasia dello chef e del suo staff…
Tu tornerai in quel posto perché sei stato bene e vuoi ritrovare quel piacere provato mangiando quel piatto ben fatto, che ti riporterà esattamente a quel momento particolare, a quella festa di sapori, di profumi, di suoni come la piazza della festa del santo patrono.
Lidia

Forza, futuri giovani chef.

I tempi sono un poco tristi, ma noi siamo audaci, caparbi e amiamo la nostra professione.
Vedrete che il vostro sacrifico sarà sicuramente ricompensato…
Pippo